01 AGOSTINO- Il cercatore di Dio e della verità

ULTIMA PUNTATA | PERSONAGGI | ARCHIVIO

 Agostino

 

Il cercatore di Dio e della verità


 

Affascinante la vita di sant’Agostino; affascinante il percorso spirituale che si coglie dalle sue Confessioni. Il convertito santo, una voce viva oggi che ci fa scoprire come la verità, sempre cercata, “è più forte di ogni sconvolgimento umano”.

«E subito, dal più profondo del cuore, abbandonò qualsiasi speranza riposta nel secolo, non cercando più né moglie, né figli della carne, né ricchezze, né onori terreni. Stabilì invece di servire Dio con i suoi, studiando di essere intima parte di quel gregge piccino al quale il Signore si rivolge, dicendo: Non temere, gregge piccino, perché il Padre tuo si è compiaciuto di dare il regno a te. Vendete quello che possedete e datelo in elemosina; fatevi delle borse che non invecchiano e, nei cieli, un tesoro che non verrà meno, e quanto segue.

E ugualmente quel sant’uomo desiderava mettere in pratica l’altro detto del Signore, che recita: Se vuoi essere perfetto, vendi tutto ciò che hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro nei cieli, poi vieni e seguimi. Egli intendeva edificare sul fondamento della fede, non con legno, fieno e paglia, ma con oro, argento e pietre preziose. Aveva allora passato i trent’anni; gli era rimasta solo la madre, che viveva con lui rallegrandosi per quella sua scelta ascetica a servizio di Dio molto più che per dei nipoti nati dalla carne; il padre infatti era già morto. Aveva anche avvisato gli alunni ai quali insegnava retorica che si cercassero un altro insegnante, in quanto egli aveva ormai deciso di dedicarsi al servizio di Dio» (2,1-4).

«Integro in tutte le membra del corpo, nella vista e nell’udito, in nostra presenza mentre lo guardavamo e pregavamo, si addormentò con i suoi Padri, come sta scritto, sazio di una buona vecchiaia. E in nostra presenza fu offerto per lui a Dio un sacrificio per affidarglielo nella sua dipartita, e fu sepolto.  Non fece alcun testamento, poiché quel povero di Dio non aveva nulla da lasciare. Sempre prescriveva che la biblioteca e tutti i suoi codici dovessero essere custoditi diligentemente per i posteri…» (31,5-6).

Possidio, Vita di Agostino…, Paoline, Milano 2009.

“Senso di una confessione riguardante non solo il passato ma il presente” 
Agostino, Le Confessioni, X, 3 , Paoline.


 

Invocazione della Verità

O Verità
che illumini il mio cuore,
fa’ che non siano le mie tenebre a parlarmi!
Mi sono gettato in mezzo a esse
e mi sono trovato al buio,
ma anche da quaggiù ti ho amato tanto.

Mi sono smarrito,
ma mi sono ricordato di te.

Ho sentito la tua voce alle mie spalle
che mi diceva di tornare indietro:
l’ho sentita a mala pena,
a causa del tumulto interiore
dell’inquietudine,
ma ecco che ora torno assetato
e desideroso della tua fonte.

Nessuno m’impedisca di avvicinarmi a lei:
ne berrò e vivrò.

Non devo essere io la mia vita:
da me sono vissuto male,
sono stato morte per me stesso;
in te ritorno a vivere.
Parlami tu,
istruiscimi.

Credo nelle Scritture,
ma le tue parole sono molto misteriose.

Tu hai già dichiarato con forza, Signore,
all’orecchio del mio animo,
che sei l’eterno,
il solo che possiede l’immortalità
in quanto non muti di aspetto
né alcun movimento ti cambia,
e neppure cambia col tempo la tua volontà:
non sarebbe immortale una volontà
che ora è in un modo, ora in un altro.

Ciò mi è chiaro dinanzi a te;
ti prego che mi sia sempre più chiaro
e che io abbia a rimanere in tale chiarezza,
pieno di sapienza sotto le tue ali…

Agostino, Le Confessioni, XII, 10-11, Paoline.

 

 

AGOSTINO E L’AMORE
 

Questa voce è stata pubblicata in GLOBULI ROSSI COMPANY. Contrassegna il permalink.

2 risposte a 01 AGOSTINO- Il cercatore di Dio e della verità

  1. Loredana ha detto:

    …. Santo Agostino è la testimonianza vera che a Dio nulla è impossibile!Quando ognuno di noi viene preso dallo scoraggiamento…e dalle tribolazioni della vita … dovremmo ricordarci la vita dei Santi…per attingere coraggio, forza e fede!Grazie Angelo.

  2. silvia ha detto:

    .“Accettare e offrire”.Poi, tante altre Parole.Ma quelle due Parole, l’inizio dell’avventura, sono tutto.Come sono vere e attuali, Signore, queste tue Parole.Allora, quando Ti ho detto SI, non sapevoche cosa Tu ne avresti fatto.Ho accolto la tua insistente ed irresistibile proposta.Ho ceduto a Te perchè la mia vita non potevaessere -e non è – se non è in Te.Ho accettato, e firmato quell’assegno “in bianco” che Tu mi hai donato.Tu hai provveduto a riempirlo giorno per giorno…Accettare e offrire.E’ come un cammino a spirale.Io non so nulla, neppure dove mettere il piede.Devo solo seguire i Tuoi passi.Tu sai l’oggi che cosa mi sta portando: accetto sempre dalle tue mani.Offro : è la sola preghiera possibile.Grazie sempre a Te: donami la Luce e la Forza necessaria.Grazie Signore!.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...