LE COSE DEL CIELO

 

 

RICEVO DA LUCETTA E TRASMRTO

 

 Dal vangelo di oggi   (Gv 3,7-15)
"Se vi ho parlato di cose della terra e non credete, come crederete se vi parlerò di cose del cielo? "
 
LE COSE DEL CIELO

Quali sono le cose del cielo?
 
  • L’invito a lasciare che il vento dello Spirito ce le suggerisca è il richiamo che ci viene fatto attraverso Nicodemo.
  • Le cose del cielo sono testimoniate da Gesù, ma il nostro essere attenti alla terra e alle cose della terra ci impedisce spesso di aprirci a questa testimonianza.
  • Le cose del cielo le intuiamo attraverso la testimonianza di Gesù.
  • Le cose del cielo vengono a noi attraverso il segno che Gesù ci offre in sè e attraverso di sè.

Ma con lo sguardo terreno, volto alle cose della terra e solo ad esse, come possiamo intuire e accogliere il messaggio delle realtà del cielo?

  • Le cose del cielo si possono vedere attraverso il segno della croce, nell’innalzamento di Gesù: allora chi crede in Lui avrà la vita eterna.
  • Le cose del cielo ci aiutano a gestire le realtà della terra in modo eterno.
  • Lo sguardo a Gesù innalzato sulla croce apre la vista alle realtà dello Spirito e aiuta ad accogliere quello che Dio ci dona come realtà di cielo.
LE COSE DEL CIELO
PASSANO QUI SULLA TERRA
DALLA CROCE
 
 
don Luciano Sanvito
Questa voce è stata pubblicata in GLOBULI ROSSI COMPANY. Contrassegna il permalink.

3 risposte a LE COSE DEL CIELO

  1. Deborath ha detto:

    Il mio amico Padre Gabriel, il giorno della mia laurea, prima di entrare per la discussione, mi ha detto: "Ricorda che non ci può essere resurrezione senza passione!"Ed è proprio vero, in tutte le cose della vita…

  2. lucetta ha detto:

    Sono parole dure da accettare ma……..è così che funziona!!!!!

  3. angelo ha detto:

    Vengo adesso dal blog di Mikì dove ho letto che “molti hanno un fremito di paura, soprattutto quando si apprestano a vivere attimi felici…” C’è “il terrore che la gioia finica sul nascere!"Ho scritto:E COME POTREBBE ESSERE DIVERSAMENTE?Sentite questa: "Gesù disse ai suoi discepoli: Non temere, piccolo gregge, perché al Padre vostro è piaciuto di darvi il suo regno. – Vendete ciò che avete e datelo in elemosina, – fatevi borse che non invecchiano, – un tesoro inesauribile nei cieli, dove i ladri non arrivano e la tignola non consuma. – Perché dove è il vostro tesoro, là sarà anche il vostro cuore. – Siate pronti, con la cintura ai fianchi e la lucerna accesa; siate simili a coloro che aspettano il padrone quando torna dalle nozze, per aprirgli subito, appena arriva e bussa. – Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli" (Lc 12, 32-48). È un insegnamento quello di Gesù che mette in discussione i modi di interpretare la vita nel nostro tempo.Lui ci indica l’ANTI-PANICO. Ma se il suggerimento non piace… non resta che continuare a fare il gatto che si morde la coda. E CONTINUARE A DORMIRE. Lamentarsi non giova. E’ PAROLA DI DIO.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...