IO STO COL PAPA

mercoledì 31 marzo 2010
Noi stiamo col Papa e abbiamo voluto dirglielo! Volete dirlo con noi? Compilate il modulo qui sotto, inserendo TUTTI i campi!
  1. Benedetto sia Papa Benedetto, per il lavoro silenzioso e grave che sta portando avanti dentro una Chiesa bersagliata da nemici interni ed esterni.

  2. Benedetto il suo sguardo mite, così pieno di misericordia eppure di giustizia, capace di condannare il male e salvare – sempre – il peccatore.

  3. Benedetto il papa per la stima che sempre inculca verso i suoi predecessori, senza prestare il fianco a facili confronti sterili.

  4. Benedetto Benedetto che tira le file dei suoi vescovi come un pastore raccoglie il gregge a sera, mentre sopraggiunge il temporale.

  5. Benedetto il papa per lo sforzo continuo cui sottopone il suo riserbo tutto tedesco per apprendere il linguaggio espansivo del mondo latino.

  6. Benedetto Joseph Ratzinger che non ha abbandonato la sua acuta indagine teologica ma l’ha rivestita di una semplicità disarmante che parla a tutti.

  7. Benedetto il santo Padre per la sua umiltà che traspare dallo sguardo limpido e sereno.

  8. Benedetto Benedetto per la sua fede e la tenacia con cui la testimonia, anche a dispetto delle calunnie di certa stampa che vorrebbe le sue dimissioni.

  9. Benedetto papa Ratzinger che ama la tradizione antica, il latino, la Messa di Pio V, ma non disdegna lo slancio delle folle giovanili, il grido di B16 e i canti con la chitarra.

  10. Benedetto il Sommo Pontefice, che ama la bellezza, e con essa, traccia davvero un ponte tra le culture e le civiltà additando a tutti quel Bellissimo che ha fatto dei popoli uno: Cristo.

Caro Papa Benedetto: siamo fieri di te. Ci rappresenti. Noi stiamo con te!

Se qualcuno vuole dirlo insieme a noi ci scriva qui sotto, invieremo tutto al Santo Padre entro il suo compleanno: 16 aprile 2010
N.B.: Ci scusiamo perché il form non ha funzionato bene. Se volete, potete compilarlo di nuovo, grazie!

Articoli correlati

Vuoi mandare al Papa il tuo messaggio?
 
vai qui:
 
 
 
 
 
 
"Sono nato il 16 aprile 1927, Sabato Santo, a Marktl sull’Inn. In famiglia veniva spesso ricordato che il giorno della mia nascita era l’ultimo della Settimana Santa e la vigilia della Pasqua, tanto più che io fui battezzato il mattino successivo alla mia nascita, con l’acqua appena benedetta della “notte pasquale”, che allora veniva celebrata al mattino: l’essere il primo battezzato della nuova acqua era un importante segno premonitore.
 
Personalmente sono sempre stato grato per il fatto che, in questo modo, la mia vita sia stata fin dall’inizio immersa nel mistero pasquale, dal momento che non poteva non essere un segno di benedizione. […] Quanto più ci penso, tanto più mi pare una caratteristica della nostra esistenza umana, che ancora attende la Pasqua, non è ancora nella luce piena ma fiducia si avvia verso di essa".
(Joseph Ratzinger, La mia vita)

Auguri, amato Papa Benedetto! Il Signore ti conservi a lungo e ti doni salute, pace e serenità. Ti sostenga ora e nelle prove ancora più difficili che potranno venire. Ti conforti nei momenti tristi. Ti guidi e ti illumini, perchè possa continuare a guidare con mano ferma la Barca di Pietro, la Chiesa, e a essere un modello di autentica vita cristiana. Ti vogliamo bene, Santo Padre!
Scenron
Questa voce è stata pubblicata in GLOBULI ROSSI COMPANY. Contrassegna il permalink.

5 risposte a IO STO COL PAPA

  1. La ha detto:

    A questo papa gli stanno facendo vedere tutti i colori…non è giusto

  2. silvia ha detto:

    Ho fatto come proposto, non so se è andato a buon fine.Vorrei dire e far sapere a Papa Benedetto che è presente nella mistica Messa nascosta e silenziosa che si celebra continuamente nell’intimo mio.Lo Spirito Gli farà sentire il nostro amore e la nostra piena fedeltà e partecipazione.Così sia!.

  3. angelo ha detto:

    Anch’io ho aderito alla proposta che ci fa "SENTIRE CUM ECCLESIA". Le sofferenze della Madre ci appartengono. Ognuno nel suo piccolo ha collaborato per offuscare la "LUMEN GENTIUM" .Così il Concilio Vaticano II: "1. Cristo è la luce delle genti: questo santo Concilio, adunato nello Spirito Santo, desidera dunque ardentemente, annunciando il Vangelo ad ogni creatura (cfr. Mc 16,15), illuminare tutti gli uomini con la luce del Cristo che risplende sul volto della Chiesa. E siccome la Chiesa è, in Cristo, in qualche modo il sacramento, ossia il segno e lo strumento dell’intima unione con Dio e dell’unità di tutto il genere umano, continuando il tema dei precedenti Concili, intende con maggiore chiarezza illustrare ai suoi fedeli e al mondo intero la propria natura e la propria missione universale. Le presenti condizioni del mondo rendono più urgente questo dovere della Chiesa, affinché tutti gli uomini, oggi più strettamente congiunti dai vari vincoli sociali, tecnici e culturali, possano anche conseguire la piena unità in Cristo."http://www.vatican.va/archive/hist_councils/ii_vatican_council/documents/vat-ii_const_19641121_lumen-gentium_it.html

  4. lucetta ha detto:

    Ho già fatto gli auguri al Santo Padre mandando espressamente una mail in vaticano. Grazie comunque Angelo per la proposta. Lo ricordo ogni giorno nella Messa e nel Rosario e che il Signore gli conceda luce e forza per proseguire il cammino.

  5. Deborath ha detto:

    Pure io ho partecipato….:0)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...