COME QUANDO TIRA UN FORTE VENTO

 
 
E’ TROPPO IMPORTANTE !


 

SPIRITO SANTO

VOLAMI NEL CUORE

"Se uno ha sete, venga a me. Chi crede in me, beva!"

Con queste parole Gesù intendeva parlare dello Spirito che avrebbero ricevuto coloro che credevano il Lui (Gv 7,37-39)

Lo SPIRITO SANTO è come acqua che disseta. E nello stesso tempo, è come fuoco che brucia.

ACQUA E SPIRITO "sono una cosa sola", O "all’unisono" (1 Giovanni 5,8)

ACQUA, FUOCO, RESPIRO, VENTO: sono tutti segni materiali per indicare l’impressione prodotta dallo Spirito di Dio in chi lo riceve.

MOSE’ un giorno: "Oh, potesse tutto il popolo essere profeta di Jahvé, giacché Javhé ha mandato su di loro il suo Spirito!"

GIOELE profeta:

       "Dopo questo,

io manderò il mio spirito
su tutti gli uomini:
i vostri figli e le vostre figlie
saranno profeti,
gli anziani avranno sogni
e i giovani avranno visioni.
2In quei giorni manderò il mio spirito
anche sugli schiavi e sulle schiave.
        Sul monte Sion e in Gerusalemme
sopravvivranno quelli che io ho scelto". (Gioele  3, 1-2.5)

 

Nella giovane Chiesa vengono descritte molte effusioni dello Spirito. Ma si dà partricolare rilievo alla prima, avvenuta cinquanta giorni dopo la Pasqua, nella festa dell’alleanza sul Sinai, la Pentecoste ebraica. 

Capitolo 2

1Mentre il giorno di Pentecoste stava per finire, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo.

2Venne all’improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo, e riempì tutta la casa dove si trovavano.

3Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro;

 4ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro il potere d’esprimersi.

(Atti degli Apostoli 2, 1-4)

Al di là del fenomeno "linguaggio" va notata l’improvvisa unità che sboccia fra tutti quegli uomini. E’ il capovolgimento di quanto accadeva a Babele dove tutti parlavano la stessa lingua ma non si capivano.

Qui gli uomini diventano "uni di cuore e uni di anima" (Atti 4,32)


5Si trovavano allora in Gerusalemme Giudei osservanti di ogni nazione che è sotto il cielo.

 6Venuto quel fragore, la folla si radunò e rimase sbigottita perché ciascuno li sentiva parlare la propria lingua.

 7Erano stupefatti e fuori di sé per lo stupore dicevano:

 "Costoro che parlano non sono forse tutti Galilei?

8E com’è che li sentiamo ciascuno parlare la nostra lingua nativa?

 9Siamo Parti, Medi, Elamìti e abitanti della Mesopotàmia, della Giudea, della Cappadòcia, del Ponto e dell’Asia,

 10della Frigia e della Panfilia, dell’Egitto e delle parti della Libia vicino a Cirène, stranieri di Roma,

11Ebrei e prosèliti, Cretesi e Arabi e li udiamo annunziare nelle nostre lingue le grandi opere di Dio".

  

Spunti di riflessione

  Atti. 2

Lo Spirito è pienezza

Contempla come il Signore, attraverso il suo Spirito, colma la tua esistenza

 

–v.2 e riempì tutta la casa:

Egli avvolge tutta la tua esistenza (progetti, relazioni, impegni).

          Anche il "vuoto" da cui sale il grido della tua povertà è luogo d’incontro   con Lui.

–v.3 e si posarono su ciascuno di loro:

 Tu sei amato in modo unico, personale e irripetibile.

–v.4 ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo :

 La tua chiamata è inserita in un cammino ecclesiale dove ciascuno è sostegno per l’altro.

–v.4 dava loro il potere d’esprimersi:

Lo Spirito illumina il tuo mistero (chi sei, perchè vivi) perchè prendendone consapevolezza tu abbia la forza di essere te stesso e, perciò, di essere dono.

–v.11  li udiamo annunziare nelle nostre lingue le grandi opere di Dio:

 ciò che ti rende libero e felice è" saper vedere e gustare" ciò che Dio compie per te.

 
Ripensa all’ultima settimana trascorsa:
cosa Dio ha compiuto per te?
Invoca lo Spirito con queste parole

 

Vieni, Spirito Santo

riempi il mio cuore,

accendi in esso

il fuoco del tuo amore

                 

Dalla Cattedrale di Notre Dame de Paris

Vieni, o Spirito creatore,
visita l’anima dei tuoi fedeli,
ricolma di grazia divina
i cuori che hai creato.

Tu sei chiamato Consolatore,
dono di Dio altissimo,
fonte viva, fuoco, amore,
unzione santa e gioia di vita.

Tu dono perfetto e molteplice,
dito di Dio creatore,
solenne promessa del Padre,
per te fiorisce l’umana parola.

Con la tua luce illumina i sensi,
infondi l’amore nei nostri cuori,
le stanche membra del corpo ristora,
con il tuo forte ed eterno vigore.

Da noi respingi l’antico nemico
e senza indugio concedi la pace,
Cammina dinanzi al tuo popolo
affinché non perisca nel male.

Facci conoscere il Padre,
svelaci il mistero del Figlio
e del tuo coeterno Spirito,
fa che sempre in te noi crediamo.

Sia gloria a Dio Padre,
al Figlio, che è risorto dai morti
e allo Spirito Santo
per tutti i secoli.

Amen.

File:Guerra Elena.png

Il rinnovamento carismatico ha inizio materialmente negli Stati Uniti entrando in contatto con la comunità evangelica, la prima comunità che espressamente si rifaceva allo Spirito Santo: le Oblate dello Spirito Santo, fondate dalla beata Elena Guerra.

Elena Guerra fondò a Lucca, nel 1882, quest’ordine, che ha rappresentato, come attestato dalle lettere tra Elena Guerra e papa Leone XIII, la premessa del risveglio spirituale delsecolo XX, concretizzato dai movimenti carismatici.

Dietro suggerimento della beata, Leone XIII decise di dedicare il secolo nascente allo Spirito Santo; lo fece cantando solennemente, il 1° gennaio 1901, a nome della Chiesa intera, l’inno Veni Creator Spiritus, affinché lo Spirito Santo riunisse tutti i cristiani in una sola Chiesa, come desiderato da Gesù nell’Ultima Cena  (Giova nni 17, 11.20-21).

Il risveglio carismatico cattolico è sorto sulla scia del rinnovamento generato dal Concilio Vaticano II. Gli storici cattolici infatti, pur tenendo conto della ininterrotta attività carismatica presente nella Chiesa cattolica, ritengono opportuno collocare l’inizio del rinnovamento carismatico cattolico nel 1967, con gli eventi mistici di un gruppo di studenti dell’università di Duqueesne, negli Stati uniti.

Qui, tra la fine del 1966 e l’inizio del 1967, grazie ad alcuni docenti e studenti diuniversità cattoliche americane, sulla scia dell’esperienza carismatico-protestante o pentecostale, sono sorti i primi gruppi che si sono identificati come "carismatici" cattolici.

Appartiene a questa tipologia il movimento denominato Rinnovamento Carismatico Cattolico. Esso è diffuso in molte nazioni: si calcola che gli aderenti siano circa 20 milioni. A Roma vi è il centro di coordinamento internazionale. Più che un unico movimento il RCC va inteso come una rete di movimenti.

Spiritualità

I carismatici ritengono che lo Spirito Santo li abbia "liberati":

  •  ha dato loro la forza di abbandonare l’alcool, la droga, gli abusi sessuali,
  • ma anche i sentimenti di odio, le vecchie gelosie, rendendoli capaci di amare.
  • Religiosi e religiose  hanno ritrovato fervore nella loro vocazione;
  • molti preti hanno riscoperto il loro sacerdozio e per altri il celibato, vissuto prima come un peso intollerabile, è divenuto una forza che li sostiene.

Parallelamente a questa libertà interiore, essi ritengono che lo Spirito Santo doni ai cristiani una nuova freschezza nella fede, una nuova semplicità, un nuovo entusiasmo. Tante testimonianze parlano del fatto che l’esperienza dell’effusione dello Spirito è stata un punto di partenza, da cui è nata una nuova sete di incontrare Gesù nella preghiera personale, di lodarlo e non più soltanto di domandargli qualcosa.

L’effusione dello Spirito Santo, o battesimo nello Spirito Santo, viene vissuta come un’esperienza mistica, generando un prima e un dopo. Donerebbe uno sguardo nuovo sulle altre persone, sulla Chiesa, sulla Sacra Scrittura, sulla glosolalia.

Questa voce è stata pubblicata in GLOBULI ROSSI COMPANY. Contrassegna il permalink.

3 risposte a COME QUANDO TIRA UN FORTE VENTO

  1. Giovy ha detto:

    La pentecoste….il fuoco che invade i cuori predisposti ad essere riempiti dell’amore di Gesu’….vivere sotto la potenza dello Spirito Santo che ci rivela la verita’ e ci porta a Dio e’ qualcosa di meraviglioso, tante volte con il mio orgoglio e la mia poca umilta’ ho fatto spegnere questo fuoco e ogni volta che succede sento tristezza di un vuoto in me che ha la forma di questo fuoco e che solo questo fuoco puo’ riempire….Padre soffia sulle nostre paure, sulle nostre debolezze, sui nostri errori, svuota quest’anima da tutto cio’ che ostacola il nostro contatto con te…so che tu vuoi amarci come siamo, con tutta la nostra piccolezza perche’ altrimenti con la tua onnipotenza potresti farci santi e perfetti con una parola….allora donaci solo la tua grazia, lo spirito consolatore affinche possiamo essere vento d’amore capace di portare ovunque la buona novella come tu stesso ci hai chiesto per mezzo del tuo figlio Gesu’ , santo e benedetto in eterno…http://www.youtube.com/watch?v=tBh9fsXIsyM

  2. lucetta ha detto:

    Mai come quest’anno sto aspettando lo Spirito Santo! Mi sono preparata con una novena, cercando di vincere la pigrizia e di andare dietro a Gesù senza l’ingombro dei miei progetti, giudizi, aspettative.. Rifletto e mi accorgo che non è stato proprio così e con lucida onestà consegno tutto nelle Mani di Gesù con grande fiducia affinchè mi riempia ugualmente dei doni dello Spirito Santo. Doni che chiedo per tutti i globuli, per le persone che mi sono care e per tutte le persone desiderose di riceverli.

  3. angelo ha detto:

    Che bell’ atterraggio pentecostale, GIOVY!Che la tua preghiera si faccia interprete di ogni nostra singola voce e aspirazione; ci ottenga di essere a disposizione dello Spirito per la missione che ci affiderà di giorno in giorno.LUCETTA, grazie per i DONI che chiedi per tutti. E’ un farsi gli uni per gli altri, così, come siamo capaci.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...