UN DIO CHE AMA LA PATOLOGIA

 CONVOCAZIONE URGENTE SOSS – Vedi fondo pagina. 

Cristo medico – Di autore olandese ignoto XVII sec. 

Lucetta  a me

 
 
Condivido con te e tutti i globuli affinchè lo si possa fruttuosamente meditare  questo scritto  ricevuto da un’amica.
Preghiamo sempre gli uni per gli altri chiedendo a Dio, Padre che perdona e accoglie, il dono della conversione.
Lucetta
 
 

 
"Un Dio
che ama la patologia "
 
 
 
Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati.
 

Le parole del Vangelo di (Mt 9,9-13) ci permettono di visualizzare le ‘patologie’ amate da Dio…

Ci capita spesso di pensare a tutti gli infermi e a tutte le malattie di coloro che abitano  e abiteranno la terra e che il Signore ama.

Ricordiamone solo alcuni:

  •  I ciechi ovvero coloro che non vedono, che non sanno riconoscere la presenza di Dio nella storia.
  • Gli strabici ovvero coloro che non riescono ad orientare lo sguardo  in una direzione ben definita.
  •  
  • I sordi ovvero coloro che non riescono ad ascoltare la Parola di salvezza.
  •  
  • I muti ovvero coloro che fanno fatica ad esprimere il proprio sentire,  che balbettano e a fatica si raccontano.
  •  
  • Gli storpi ovvero coloro che camminano lentamente, che spesso si fermano e cercano continuamente sostegni.
  •  
  • I paralitici ovvero coloro che si sentono bloccati  ed impossibilitati ad andare oltre se stessi.
  •  
  • I bulimici ovvero le persone continuamente insoddisfatte  che continuamente cercano.
  •  
  • Gli anoressici ovvero coloro che non hanno ‘appetito’ di Dio.
  •  
  • I depressi o i nostalgici ovvero coloro che vivono con angoscia  la ‘nostalgia’ di Dio e ne percepiscono l’ assenza.
  •  
  • Gli ossessivi ovvero coloro che antepongono  norme e divieti alle parole di salvezza di Dio.

 

Magari qualcuno di noi potrebbe identificarsi in una di queste patologie o in altre ancora esistenti, ricordando che l’ unica malattia non ammessa agli occhi di Dio, è quella della ‘perfezione’.

 Portando avanti questo "gioco dell’ anima" , passano alla mente davvero tante patologie dell’ uomo  e possiamo immaginare il Regno di Dio pieno di ciechi, sordi, zoppi, di persone ‘imperfette’ di ogni genere e così, davvero, potremo credere che c’è posto per tutti.

Nessuno è escluso dagli spazi di Dio e il Vangelo con la chiamata di Matteo, ce lo fa ben presente.

Alle nostre imperfezioni, poi, il Signore non risponde con richieste esorbitanti  e contro le nostre possibilità, ma risponde con l’ unica legge che per lui conta,  quella della Misericordia.

"Misericordia io voglio e non sacrifici”.

  • Non chiede allo zoppo di imparare a camminare in modo saldo,
  • nè al cieco di vedere oltre alle sue possibilità
  • o al muto di parlare con linguaggi che non gli appartengono,
  •  ma domanda il riconoscimento di queste malattie per poterle amare e, quando possibile, curare.

 Il Dio di Gesù non è il Dio del super-uomo, ma il Dio dell’ uomo,  delle sue ferite e dei suoi vuoti.

E chissà ? Forse anche il Paradiso sarà pieno di muti, zoppi,  ciechi che sapranno finalmente parlare all’ unisono il linguaggio della Misericordia.

 

Affidate a Dio

tutte le preoccupazioni,

perché Egli ha cura di voi.

 (1Pietro 5,7 )

F A B I A N A CHIAMA

Dopo la pubblicazione di questo post ho ricevuto posta da Fabiana che ha difficoltà a comunicare con Windows Life.

Mi dice di avere un problema serio sul lavoro: “inaspettato e prepotentemente impostosi. Non riesco a gestirlo in nessun modo. Non so se ce la farò…”

Ma ce dell’altro, condito con le lacrime.

 

Sembra che l’Apostolo Pietro abbia scritto proprio per noi queste parole di consolazione menzionate sopra: "Affidate a Dio tutte le preoccupazioni,  perché Egli ha cura di voi."  (1Pietro 5,7 ) .

 

Fabiana, non avvilirti; la preghiera fatta con fede sposta le montagne.

 

  I SOSS  si mobilitino facendosi carico della situazione.

Questa voce è stata pubblicata in GLOBULI ROSSI COMPANY. Contrassegna il permalink.

13 risposte a UN DIO CHE AMA LA PATOLOGIA

  1. angelo ha detto:

    Attenzione: Dio non ama la categoria dei presuntuosi “perfetti”: io, io, io… Ma la “santità” è la meta verso cui tendere senza posa da parte di tutti. Le parole di Gesù non escludono nerssuno: «Siate perfetti come perfetto è il Padre vostro celeste» (Matteo 5,48). Il cristiano, come l’”inquieto” Agostino, è persona sempre in tensione. Guai a concepire la religione come una tassa morale da versare a Dio, così come (malvolentieri) si paga la tassa fiscale a Cesare.

  2. donatella ha detto:

    Non chiedo altro che l’amore di Gesù…Egli mi ama con tutti i miei difetti, le mie mancanze, le mie miserie.Giorno dopo giorno mi cura, con pazienza e dedizione.So che non arriverò mai a guarire del tutto perchè per una ferita curata dal Signore, me ne faccio altre dieci da sola.Ma Lui mi ama infinitamente e non mi abbandona.

  3. angelo ha detto:

    SOSS – URGE INTERVENTO- LEGGERE ULTIMA AGGIUNTA PER FABIANA.

  4. Deborath ha detto:

    Caro Angelo, ricorderò Fabiana nelle mie preghiere, mi spiace di questa sua situazione…io ho ricevuto i suoi messaggi in cui ci chiedeva se li ricevevamo e le ho risposto, spero tanto che riesca a risolvere al più presto, soprattutto sul lavoro e nelle situazioni che tanto la preoccupano: il Signore le indicherà la strada, ne sono certa!!!Forza Fabiana, preghiamo per te!!!!!:0)

  5. angelo ha detto:

    FABIANA MANDA A DIRE:"Grazie, caro Angelo.E bello sapere che qualcuno pressoché estraneo preghi per te …rassicura sulla gratuità.No, non dispero, soffro .E’ un momento così.E nemmeno se ne intuisce la fine, anzi!CiaoFabiana

  6. lucetta ha detto:

    Mi unisco alle preghiere di tutti per Fabiana. Le auguro di saper scorgere la mano del Signore anche in questo momento di sofferenza.

  7. donatella ha detto:

    Ho letto solo adesso il messaggio che riguarda Fabiana.Prego anch’io per te, amica mia, fatti coraggio…il Signore è accanto a te più che mai in questo momento e puoi contare su tanti cuori stretti attorno a te!Un abbraccio!

  8. angelo ha detto:

    FABIANA:Ciao,grazie davvero!Una cosa si è sistemata …le altre 2 no, ma vediamo.Però, questa compagnia, è ascoltata!?Continuiamo assieme.Bello: il tuo attaccati al Pampuri! :-)"GRAZIE, SGNORE! Ma rendici perseveranti nella lode.

  9. angelo ha detto:

    1 PIETRO, 10"Ma dopo che avrete sofferto per un po’ di tempo, Dio vi darà pace. Da lui viene ogni grazia, ed è lui che vi ha chiamati a partecipare alla sua gloria eterna, per mezzo di Cristo. Perciò egli vi renderà stabili e forti, vi metterà su solide fondamenta. 11A lui appartiene la forza, per sempre. Amen!"

  10. fabiana ha detto:

    Sapete che cosa notavo?Che dice: Dio vi darà pace!E non: non soffrirete più.Quindi si può soffrire in pace.E’ una grazia da chiedere.Da soli non si può.

  11. angelo ha detto:

    Dice anche : "egli vi renderà stabili e forti, vi metterà su solide fondamenta".Teresa d’Avila, non subito ma col tempo è riuscita a dire:"Nulla ti turbinulla ti spaventi.Tutto passa.Dio non cambia.La pazienza tuttoottiene.A chi Dio possiede nulla manca.Solo Dio basta.

  12. angelo ha detto:

    Ma i Globuli Rossi hanno occhi e devono guardarsi intorno,accorgersi che per molti Dio oggi e diventato irrilevante, inutile.Senza di Lui tutto diventa incomprensibile e assurdo.Le nostre ambulanze non devono restare parcheggiate.I nostri elicotteri devono ergersi in volo e sorvegliare il territorioper portare soccorso a chi sta soffocandonel clima sempre più inquinato dell’attuale cultura.

  13. fabiana ha detto:

    Io la preghiera di Santa Teresa ce l’ho scritta ben grande in camera da anni…E ho scoperto che Dio basta, di certo, ma anche non basta ….Enigma!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...