NATALE AL BUIO – Massimo Gramellini

 

 torino_po_mole_002.jpg – Foto   Logo  del sito di Gianpaolo

Ancora nel mese di Novembre u.s. la nostra amica psicologa di Torino, Maria Elena, mi ha spedito una mail con allegato un articolo della STAMPA. 

Fra la tanta posta accumulatasi, oggi sono finalmente sono riuscito a leggerla. Poiché la trovo di grande attualità, ho pensato di condividere il “buongiorno” dell’autore che, stando in Giappone,  apprezzo ancor più.

Qui succede proprio il rovescio: la voglia di condivisione. I “gaigin” come me, ossia gli STRANIERI, un tempo parola usata in senso spregiativo, ormai sono guardati con benevolenza, interesse, curiosità, voglia di sapere, conoscere.

Anch’io ho in corso la richiesta di permesso di soggiorno. Quale cortesia da parte dei funzionari! La documentazione da presentare non è poca: dal reddito per l’automantenimento alle diverse certificazioni alle foto di famiglia vecchie e più recenti…Ma non mi hanno messo a disagio perché applicavano con garbo e cortesia gli adempimenti di legge.

 Alla frontiera dell’aeroporto di Osaka ho dovuto lasciare le impronte digitali e farmi scattare una foto. Ciò vale per tutti,  anche se, come turista, il permesso  è automatico per 90 giorni. Ma la signorina della polizia di frontiera lo ha fatto con grandi sorrisi e ripetuti rispettosi inchini e cortesia che non mi hanno fatto sentire un indesiderato e schedato.

Qui da Dicembre il “Merry Christmas” si legge e si ode  ovunque, dal giornale al supermercato alla Televisione.

A QUANDO ANCHE DA NOI UN FESTIVAL DELLA SCUOLA?

http://ingiappone.wordpress.com/category/cronache/

A presto….

Il Buongiorno di Massimo Gramellini

NATALE AL BUIO   

In via Padova a Milano, hanno una piccola bella idea. Appendere delle luminarie con la scritta «Buone feste» in tutte le lingue del mondo. Ci si imbambola a immaginare i bambini multietnici del quartiere col naso all’insù, mentre scandiscono parole di gioia nelle rispettive lingue, insegnandole ai compagni di scuola. È Natale, no? Ed è Natale soprattutto lì, dove ancora a marzo africani e sudamericani si linciavano per la strada. Ma qualcuno si lamenta di chissà cosa, forse di un po’ di felicità, e l’assessore all’Arredo Urbano prontamente interviene: via le luminarie da via Padova, sostituite da un isolato «Auguri» in italiano, affinché la zona «non assomigli a un ghetto». 

Stento a capire. A me una strada piena di luci e di idiomi sembra l’esatto contrario di un ghetto. È la vita. Ma saranno mai stati a Parigi e a Londra, questi assessori arredatori? O il solo nominarle basterà a meritarsi la patente di snob, mentre la vera schiettezza d’animo consiste nell’assecondare il provincialismo degli sfigati? Ecco, se le luminarie di via Padova avevano un limite, era l’assenza della scritta in dialetto. Milanese, italiano, arabo, inglese, spagnolo… Aggiungere, non togliere. Aggiungere e mescolare. I bambini ragionano così. I ghetti sono solo nella testa di certi adulti. Magari degli stessi che in nome del popolo tolgono le luminarie da via Padova, ma cercano di piazzare una gioielleria extralusso, quella sì snob, sotto l’albero di Natale in piazza del Duomo.

 BUON NATALE A TUTTO IL MONDO!

MA NATALE DI CHI?

Auguri di Buon Natale

Il natale è sicuramente la festività più sentita in tutto il mondo occidentale.
Milioni di persone a cavallo tra il 24 ed il 25 Dicembre si scambiano gli auguri di buon natale e felice anno nuovo.

Spesso ci capita di avere amici all’estero o semplicemente su un forum o una chat dover augurare buone feste a qualcuno dall’altra parte del mondo e, come è noto spesso la lingua utilizzata è l’inglese qualsiasi sia la nazionalità dell’altra persona.

Ecco invece come porgere gli auguri di “Buon Natale” e “Buone Feste Natalizie” in tutte le lingue del mondo:

Auguri di Buon Natale in Inglese – Merry Christmas
Auguri di Buon Natale in Tedesco – Froehliche Weihnachten
Buon Natale e Felice Anno Nuovo in Spagnolo – Feliz Navidad y Próspero Año Nuevo

Buon Natale in Albanese – Gezur Krislinjden
Buon Natale in Arabo – Idah Saidan Wa Sanah Jadidah
Buon Natale in Bretone – Nedeleg laouen na bloavezh mat
Buon Natale in Bulgaro – Chestita Koleda
Buon Natale in Coreano – Sung Tan Chuk Ha
Buon Natale in Croato – Sretan Bozic
Buon Natale e Felice Anno Nuovo in Ebraico – Mo’adim Lesimkha. Chena tova
Buon Natale in Finlandese – Iloista Joulua
Buon Natale in Giapponese – Kurisumasu Omedeto
Buon Natale in Greco – Kala Christouyenna
Buon Natale in Indù – Shub Naya Baras
Buon Natale in Indonesiano – Selamat Hari Natal
Buon Natale in dialetto Irlandese – Nodlaig mhaith chugnat
Buon Natale in Hawaiiano – Mele Kalikimaka
Buon Natale in Jugoslavo – Cestitamo Bozic
Buon Natale in Lituano – Linksmu Kaledu
Buon Natale in Norvegese – Gledelig Jul
Buon Natale in Olandese – Vroolijk Kerfeest
Buon Natale in Polacco – Wesolych Swiat
Buon Natale in Portoghese – Boas Festas
Buon Natale in Rumeno – Sarbatori vesele
Buon Natale in Slovacco – Sretan Bozic
Buon Natale in Svedese – Glad Yul
Buon Natale in Turco – Noeliniz Ve Yeni Yiliniz Kutlu Olsun
Buon Natale in Ucraino – Srozhdestvom Kristovym
Buon Natale in Ungherese – Kellemes karacsonyi unnepeket
Buon Natale in Vietnamita – Chung Mung Giang Sinh

Gli auguri di buon natale in tutti i paesi sudamericani (ad eccezione del Brasile) sono in lingua spagnola: “Feliz Navidad y Próspero Año Nuevo”

Gli auguri in Brasile sono in lingua portoghese: “Boas Festas”

  

Questa voce è stata pubblicata in ADESSO - Litterae communionis. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...