ERANO VENUTI PER ASCOLRARLO ED ESSERE GUARITI – P. Raniero Cantalamessa

VORREI POTER DIRE COME L’APOSTOLO: “Mi sono fatto debole con i  deboli, per guadagnare i deboli; mi sono fatto tutto a tutti, per  salvare ad ogni costo qualcuno. Tutto io faccio per il vangelo,  per diventarne partecipe con loro”. (1 Corinzi 9,22-23)

MA NON E’ COSI’.  PERCIO’ MI SOTTOPONGO AL TRATTAMENTO TERAPEUTICO DELLO SPIRITO ED INVITO A FARE ALTRETTANTO.

MALATI DI MENTE

                                MALATI DI CUORE

Per un motivo o per l’altro, lo siamo un po’ tutti.

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 6,12-19)  

“In quei giorni, Gesù se ne andò sul monte a pregare e passò tutta la notte pregando Dio. Quando fu giorno, chiamò a sé i suoi discepoli e ne scelse dodici, ai quali diede anche il nome di apostoli: Simone, al quale diede anche il nome di Pietro; Andrea, suo fratello; Giacomo, Giovanni, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Tommaso; Giacomo, figlio di Alfeo; Simone, detto Zelota; Giuda, figlio di Giacomo; e Giuda Iscariota, che divenne il traditore.

Disceso con loro, si fermò in un luogo pianeggiante. C’era gran folla di  suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidòne, che erano venuti per ascoltarlo ed essere guariti dalle loro malattie; anche quelli che erano  tormentati da spiriti impuri venivano guariti. Tutta la folla cercava di toccarlo, perché da lui usciva una forza che guariva tutti.”

ACCENDE LUMEN SENSIBUS

LA TUA VIVENTE PAROLA

CHE TUTTO RISANA

INFUNDE AMOREM CORDIBUS

CUORE-AMORE

DONNA RADRIZZATI E CAMMINA

Questa voce è stata pubblicata in P. RANIERO CANTALAMESSA. Contrassegna il permalink.

8 risposte a ERANO VENUTI PER ASCOLRARLO ED ESSERE GUARITI – P. Raniero Cantalamessa

  1. Donatella ha detto:

    “Consolatore perfetto
    ospite dolce dell’anima
    dolcissimo sollievo.”
    Assolutamente vero…la sua potenza possiamo sentirla in noi come un fuoco che arde e vivifica.
    Ciao Angelo, ti abbraccio

  2. angelonocent ha detto:

    Egli si è caricato delle nostre sofferenze, si è addossato i nostri dolori, è stato trafitto per i nostri delitti, schiacciato per le nostre iniquità. Il castigo che ci dà salvezza si è abbattuto su di lui; per le sue piaghe noi siamo stati guariti”. ” (Ebr. 12, 1b3),

    Se ciò è avvenuto è anche grazie al ” SI’ ” della Vergine che oggi veneriamo come Madre Addolorata che adesso partecipa ai dolori dei suoi figli e intercede per noi.

    RIT.STABAT MATER DOLOROSA
    IUXTA CRUCEM LACRIMOSA
    DUM PENDEBAT FILIUS
    .

    Immersa in angoscia mortale
    la Madre dell’Unigenito
    geme nell’intimo del cuore
    trafitto da una spada.

    RIT.

    Piange la Madre pietosa
    contemplando le sue piaghe:
    chi potrà trattenere il pianto
    davanti a tanto tormento.

    RIT.

    Per il peccato del mondo
    vide il Figlio tra i tormenti,
    vide il suo dolce nato
    quando emise lo spirito.

    RIT.

    Mons. Marco Frisina

    • lucetta ha detto:

      Spesso mi domando, specialmente dopo una mancanza d’amore, che ci vado a fare ogni giorno in chiesa a ricevere l’Eucarestia…..e la risposta è sempre quella: “SOLO LUI PUO’
      DARMI LA FORZA E L’ENERGIA per non mollare mai, per tenere desta la fede e ravvivarla, per saper “sorridere” delle mie incoerenze senza abituarmi ad esse ma combatterle senza avvilimenti. LUI IL MEDICO E LA MEDICINA che mi SALVA.
      Lo Spirito Santo poi è stata una scoperta magnifica per me ed invocarlo per ogni necessità anche banale è diventata un’abitudine.
      E che dire di Maria? So soltanto che da quando mi sono affidata a LEI è stato più semplice camminare nella volontà di Dio.

  3. silvia ha detto:

    Cara Lucia,
    non chiederti mai “…che ci vado a fare ogni giorno in chiesa a ricevere l’Eucarestia“.
    Oltre alle tue giuste risposte, ce n’è un’altra.
    Se ti è dato andarci, non è solo per te, è anche per i tanti che pur desiderandolo tanto, non possono.
    Ringraziamo Maria e Gesù per il dono infinito dell’Eucaristia, e ringraziamo anche per i tanti che vanno ad essa senza ringraziare, e senza accorgersi ogni volta dell’eccezionalità e della preziosità del dono.
    Tu ci vai anche per me..
    Grazie!

    • lucetta ha detto:

      Porto sempre le intenzioni di tutti…..ho un foglio su cui sono scritti tanti nomi (tra cui il tuo) e su quello pongo le mie mani durante la messa. Grazie per aver puntualizzato che vado anche per quelli che non POSSONO andare. Un abbraccio.

      • silvia ha detto:

        Non so dove andare .Per pregare.
        Vengo qui per ascoltarLo.E per chiedere e sperare che Lui guarisca mia figlia.I ns figli.
        Un dolore indicibile.Mio marito piange.
        Che Lui guarisca.Conforti.Addolcisca.
        Doni speranza.
        Faccia qualcosa: non so che cosa chiedere.Sperare.
        Solo che muova la Sua Misericordia!

  4. lucetta ha detto:

    Silvia glielo chiedo subito con tutto il cuore. Sento molto il vostro soffrire ed il solo modo per darti una mano è supplicare per queste tue intenzioni. Le lacrime dei genitori non possono non essere asciugate dal Signore ma soprattutto da Maria. Coraggio!!! Sono lì con te.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...