ENIGMA – Angelo Scola arcivescovo di Milano

39:17

“Festa della vita”, il cardinale Scola parla ai giovani

Mercoledì 16 novembre 2011, nella basilica di S. Ambrogio a Milano, l’Arcivescovo Angelo Scola è intervenuto nell’ultimo incontro degli ESERCIZI SPIRITUALI per i giovani e gli universitari della Diocesi in occasione dell’Avvento.

ASPETTANDO LA CONSOLAZIONE D’ISRAELE

“21Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall’angelo prima che fosse concepito nel grembo.

” 22Quando furono compiuti i giorni della loro purificazione rituale, secondo la legge di Mosè, portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore – 23come è scritto nella legge del Signore: Ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore – 24e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o due giovani colombi, come prescrive la legge del Signore.

25 Ora a Gerusalemme c’era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e pio, che aspettava la consolazione d’Israele, e lo Spirito Santo era su di lui. 26Lo Spirito Santo gli aveva preannunciato che non avrebbe visto la morte senza prima aver veduto il Cristo del Signore.

 27Mosso dallo Spirito, si recò al tempio e, mentre i genitori vi portavano il bambino Gesù per fare ciò che la Legge prescriveva a suo riguardo, 28anch’egli lo accolse tra le braccia e benedisse Dio, dicendo:

29 “Ora puoi lasciare, o Signore, che il tuo servovada in pace,

secondo la tua parola,

perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza,

preparata da te davanti a tutti i popoli:

luce per rivelarti alle gentie gloria del tuo popolo, Israele”.

 33Il padre e la madre di Gesù si stupivano delle cose che si dicevano di lui. 34Simeone li benedisse e a Maria, sua madre, disse: “Ecco, egli è qui per la caduta e la risurrezione di molti in Israele e come segno di contraddizione 35- e anche a te una spada trafiggerà l’anima -, affinché siano svelati i pensieri di molti cuori“.

 36C’era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuele, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto con il marito sette anni dopo il suo matrimonio, 37era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere”. (Luca 2, 22-32)

 (padre_enzo_smriglio)

Questa voce è stata pubblicata in Esercizi Spirituali. Contrassegna il permalink.

2 risposte a ENIGMA – Angelo Scola arcivescovo di Milano

  1. angelonocent ha detto:

    Il Cardinale sta parlando al mondo giovanile dalla Basilica di Sant’Ambrogio, punto di riferimento della Città, luogo dove è conservato il corpo dell’omonimo Santo Patrono di Milano e da dove non si è mai spenta l’eco delle sue parole:

    Cristo per noi è tutto

    Se vuoi curare le ferite,
    Egli è il medico.
    Se sei riarso dalla febbre,
    Egli è la fontana.
    Se sei oppresso dal peccato,
    Egli è la santità.
    Se hai bisogno di aiuto,
    Egli è la forza.
    Se temi la morte,
    Egli è la vita.
    Se desideri il cielo,
    Egli è la via.
    Se fuggi le tenebre,
    Egli è la luce.
    Se cerchi il cibo,
    Egli è l’alimento.

    Noi ti seguiamo, Signore Gesù,
    ma tu chiamaci perché ti seguiamo.
    Senza di te nessuno potrà salire.
    Tu sei la via, la verità, la vita, il premio.

    Accogli i tuoi,
    sei la via.
    Confermali,
    sei la verità.
    Vivificali,
    sei la vita.
    (De Virginitate 16,99)

  2. Rita ha detto:

    … E noi, come lui, dobbiamo essere

    – medici
    per curare le ferite di chi soffre,
    – fontane
    per chi è riarso dalla febbe,
    – santi
    per chi è oppresso dal peccato,
    – forza
    per chi ha bisogno di aiuto,
    – vita
    per chi teme la morte,
    – via
    per chi chi desidera il cielo,
    – luce
    per chi fugge le tenebre,
    – alimento
    per chi cerca cibo.

    In verità io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me”.

    Signore, chiamaci perchè ti seguiamo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...