ROLANDO RIVI: Borsa di studio al seminarista Davide – Fabiana Guerra o.v.

 Consegna della borsa di studio al seminarista Davide.

Fabiana Guerra o.v.

Rolando Rivi: dato l’annuncio ufficiale a Modena, sabato 14 aprile, dall’arcivescovo mons. Lanfranchi. Il 18 maggio a Roma, i teologi censori si pronunceranno sulla validità del martirio del giovanissimo seminarista reggiano,  già Servo di Dio. Se il giudizio sarà positivo, come tutti ci auguriamo, dopo la firma dei cardinali e del Papa, Rolando potrà essere venerato come Beato, perché il martirio in odium fidei, il dare la vita, è già tutto quanto poteva accadergli per amore del Signore.

Sabato 14 aprile, nella splendida chiesa di sant’Agostino, in Modena, in un clima di raccoglimento e trepida attesa, si è svolta una funzione per la commemorazione del 67^ anniversario della morte di Rolando, avvenuta il 13 aprile 1945, a Monchio (MO).

Prima della solenne Santa Messa presieduta dall’arcivescovo di Modena, mons. Lanfranchi, concelebrata da alcuni sacerdoti, due dei quali reggiani, presente all’altare uno dei nostri seminaristi, quasi a voler rappresentare, silenziosamente, tutti i seminaristi che come Rolando studiano o hanno studiato nel nostro seminario diocesano, don Simone Bellisi, direttore del Centro per le vocazioni della diocesi di Modena, ha guidato la recita del Rosario per tutti i martiri della fede.

Il momento è stato molto denso e ricco di segni, con letture di testi olografi di alcuni martiri contemporanei, quali p. Fausto Tintorio ( PIME) e di altri contributi scritti in occasione di Sante Messe di suffragio come, ad esempio, quella di Shabbaz Bhatti ( Pakistan). Le partecipazione è stata davvero sentita, a questo ha senz’altro contribuito il coro che con canti ben scelti, ha fatto da sfondo a tutta la cerimonia aiutando alla riflessione e al raccoglimento.

Durante l’omelia l’arivescovo ha ricordato che il martire ‘ è fondato’ in Cristo e non si lascia distrarre da Lui. Il piccolo Rolando, ha proseguito, era un adolescente, come i nostri, che spesso sono divisi tra tante cose da fare o tante attività, anche a causa nostra, lui aveva scelto come suo motto:

  • Io sono di Gesù, e aggiungeva:
  • Perché volete trascinarmi a destra o a sinistra?
  • Io appartengo a Lui.

Ecco il grande messaggio: la sequela a Cristo, e a Lui solo, nella vita di tutti i giorni, fino alla fine. La sequela esiste, perché esiste Cristo, ha proseguito Lanfranchi, citando D. Bonhoeffer. Preghiamo il Signore chiedendo di poterLo seguire così.

Al termine della Messa la postulatrice dott.ssa Francesca Consolini, nel ringraziare, ribadire quanto annunciato dall’arcivescovo, e aggiornare sulla situazione del processo di beatificazione di Rolando, ha assicurato che questo, tra i processi che ha seguito, è stato il più rapido in questi pochi anni che sono passati dalla chiusura della fase diocesana ( 2006).

In segno di prosecuzione dell’Opera che Rolando voleva attuare: essere sacerdote e missionario, è stata consegnata da uno dei cugini di Rolando a nome del Comitato Amici di Rolando Rivi, una borsa di studio ad un seminarista di Milano, che aveva raccontato in precedenza e ha testimoniato anche lì, commosso, la nascita della sua vocazione, proprio a causa dell’incontro avuto con la figura di Rolando.

Si ricorda che, per chi volesse, è attivo un indirizzo mail a cui rivolgersi per notizie e richieste di preghiere, di materiale sul Servo di Dio ( immagini, libri, dvd, cd …) o comunicazioni di grazie ricevute.

 rolando.rivi@gmail.com

 Fabiana Guerra o.v.

Questa voce è stata pubblicata in FABIANA GUERRA - Ordo Virginum. Contrassegna il permalink.

10 risposte a ROLANDO RIVI: Borsa di studio al seminarista Davide – Fabiana Guerra o.v.

  1. fabiana ha detto:

    Grazie!🙂

    • Rita ha detto:

      “Io sono di Gesù” questo è il messaggio di Rolando Rivi che dobbiamo riuscire a trasmettere alle nuove generazioni, distratte da tanti idoli. Bella l’iniziativa della borsa di studio al seminarista Davide. Non stanchiamoci mai di pregare per le vocazioni, ma non solo quelle religiose.Chi fa della propria vita una vocazione sarà capace di rendere “grandi” anche le cose più semplici. Ciao Angelo. Ciao Fabiana.

  2. fabiana ha detto:

    Grazie Rita e ciao!
    Certo che è per tutte le vocazioni …
    Lui era un piccolo seminarista e quindi in questi 5 anni si è pensato di aiutare un seminarista.
    Ma è vero, e io ci credo fermamente, quello che dici!
    Pregate il 18, per favore!

  3. lucetta ha detto:

    Il coraggio della testimonianza ci rende nel nostro piccolo dei “martiri” del quotidiano….Dire a piè sospinto IO SONO DI GESU’ non è facile in questo mondo in cui tutto rema contro.

  4. fabiana ha detto:

    Nemmeno ai suoi tempi lo era,
    e lui era solo un ragazzino di terza media.
    Pensa ai nostri di oggi!
    Io rimango stupita sempre di quanta gente gli vuol bene,
    forse proprio perché così ‘piccolo’ !

  5. msilvia2 ha detto:

    Pregate, vi prego: VI PREGO!
    AIUTATECI!

  6. fabiana ha detto:

    Certo! Che c’è?

  7. msilvia2 ha detto:

    Grazie: continuiamo a pregare!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...