VI PRECEDE IN GALILEA – Angelo Nocent

1-1-Crocifisso-risorto

La risurrezione di Gesù è il CUORE della nostra fede e della nostra speranza.

Gesù è vivo non come è vivo un maestro nel cuore dei discepoli. Gesù è veramente risorto. La prima pasqua cristiana, sperimentata da due donne, Maria di Magdala e l’altra Maria, è questa:  

Voi non abbiate paura!

– So che cercate Gesù, il crocifisso.

– Non è qui.

– E’ risorto, infatti,

come aveva detto;

– venite,

– guardate il luogo dove era stato deposto.

Presto, andate a dire ai suoi discepoli:

E’ risorto dai morti,

– ed ecco, vi precede in Galiea;

– là lo vedrete”.

– Ecco, io ve l’ho detto” (Mt 28, 5-7).

 E' RISORTO COME AVEVA DETTO...

Un telegramma, un fax, un’ e-mail…per coloro [di ogni tempo] che, delusi, di Lui cercano la tomba…o si recano nei cimiteri…”NON E’ QUI. E’ RISORTO, INFATTI, COME AVEVA DETTO”.

Ogni volta che devo abbandonare il sepolcro, lo faccio sempre con “timore e gioia”, per via di quel “già e non ancora”.

L’angelo aveva detto alle donne di portare l’annuncio ai suoi discepoli.

“Le donne, abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande,

– corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli”.

In questo stato di frenesia e agitazione, c’è un imprevisto, una  sorpresa:

Gesù - Le mani del Crocifisso RisortoEd ecco, GESU’ venne loro incontro e disse:

Salute a voi!”.

Quella paura che permane di generazione in generazione, è lo sbigottimento di fronte al soprannaturale. Per questo, insieme con la paura, si trova anche la gioia. Il saluto di Gesù è proprio un invito rasserenante, una parola terapeutica che mette sotto controllo l’ansia, l’agitazione, per fare spazio a una gioia serena.

Se accade anche a noi come a loro, le cose da fare non sono molte, basta mettere in moto tre movimenti, assumere questo atteggiamento:

  • Ed esse si avvicinarono.
  • Gli baciarono i piedi
  • e lo adorarono” (v. 9).

Questa sembra essere la condizione che, di generazione in generazione, viene rinnovata, per ricevere da Lui il mandato di dare la notizia ai suoi discepoli, che chiama suoi fratelli: “Allora Gesù disse loro:

  • Non temete;
  • andate ad annunciare ai miei fratelli
  • che vadano i Galilea:
  • là mi vedranno (v. 10)

Il ripetuto “non temete”, è quel vedere lontano di Gesù, ossia a noi, così facili a farci travolgere e sopraffare dal panico, incapaci di consegnarci, come lui, nelle mani del Padre.

Nell’invito di Paolo a cercare “le cose di lassù”, non ci viene detto che le cose della terra (la nostra parte corporea, gli impegni del mondo) devono essere abbandonati, quasi invito alla solitudine. Cose della terra sono altre:

i valori illusori,

egoistici,

– distruttori,

– l’istinto del possesso che si trasforma in idolatria,

– le divisioni che oppongono l’uomo all’uomo, popolo a popolo.

GR - Globuli Rossi companyNessuno è estraneo alla PACE che il Risorto oggi diffonde. Lui ci precede sempre, anche quando ci manda:Andate…guarite…annunciate”.

Noi, per quanto povere schiene a disposizione di Dio, siamo sempre in compagnia del Figlio risorto, nostro fratello primogenito, con il sostegno dello Spirito vivificatore. Ed è quanto ci basta. 

1-Elen Maya Akisada Nocent - Anniversario1

LA FEDE

E’ QUELLO SGUARDO

CHE SA ANDARE OLTRE

.

Vi precede in Galilea…”

…Là mi vedranno.

.

SI RIPARTE DA LI’

 Elena Maya Akisada Nocent

1-globuli-rossi

PAROLE DI GIOIA E DI SPERANZA

  • DI QUEL DISCEPOLO SENZA NOME.
  • DI QUELLA DONNA CHE NON HA VISTO GESU’ DI NAZARETE MA “IL SIGNORE” : “HO VSTO IL SIGNORE!

 

Alleluia_musicministry

Questa voce è stata pubblicata in GLOBULI ROSSI COMPANY. Contrassegna il permalink.

10 risposte a VI PRECEDE IN GALILEA – Angelo Nocent

  1. ENRICO PIOVAN ha detto:

    IL PERNO DELLA RELIGIONE CRISTIANA E’ LA RESUREZZIONE. SOLO UN DIO PUO’ FAR RISORGERE UN MORTO. IL CRISTO LO AVEVA PREDETTO COME NELLE SCRITTURE

  2. lucetta ha detto:

    Buona rinascita allora a tutti i globuli!!!!!Abbandoniamo una volta per tutte paure, timori e fidiamoci di LUI che ha sconfitto la morte.🙂

  3. angelonocent ha detto:

    Le belle riflessioni sul sito di Lucetta:

    http://lucetta2014.wordpress.com/

  4. lucetta ha detto:

    “Il tempo pasquale è tempo di gioia, di una gioia che non è limitata a quest’epoca dell’anno liturgico, ma è presente in ogni momento nell’animo del cristiano. Poiché Cristo vive: Cristo non è un uomo del passato, che visse un tempo e poi se ne andò lasciandoci un ricordo e un esempio meravigliosi. No: Cristo vive. Gesù è l’Emmanuele, Dio con noi. La sua Risurrezione ci rivela che Dio non abbandona mai i suoi. Si dimentica forse una donna del suo bambino, così da non commuoversi per il figlio delle sue viscere? Anche se queste donne si dimenticassero, io invece non ti dimenticherò mai. Questa era la promessa e l’ha mantenuta. Dio si delizia ancora di stare tra degli uomini. (È Gesù che passa, 102)”

    Non ho resistito al desiderio di condividere queste parole di Josè Maria Escrivà che a me hanno regalato gioia interiore e serenità per continuare a camminare.

  5. angelonocent ha detto:

    No, Cristo non è del passato.
    CRISTO o è contemporaneo o cessa di essere Cristo, cioè salvatore, come si dice nel successivo post.

  6. msilvia2 ha detto:

    La gioia del Cristo Risorto ci doni nuova speranza, pace serenità !
    Preghiamo in preparazione alla festa di domenica prossima: la Divina Misericordia! 🙂 🙂

    • ENRICO PIOVAN ha detto:

      IL DIO INCARNATO E’ PRESENTE NELLA NOSTRA REALTA’:IL CRISTANESIMO CI INVITA DI APRIRE LE PORTE A CRISTO NOSTRO SIGNORE: VERO DIO PADRE CELESTE,CHE HA MANDATO IL SUO FIGLIO PER LA REMISSIONE DEI PECCATI.

  7. fabiana ha detto:

    Angelo avevo messo qui i miei auguri compresi quelli per te e per il tuo onomastico, ma non ci sono…
    (?)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...