CORREVA L’ANNO 2015 – RINNOVO CARTA DI FEDELTA’ – Angelo Nocent

1-1 SETTEMBRE 2013 - SCANNABUE - SAN GIOVANNI BATTISTA DECOLLATO778 DICEMBRE

1-1 SETTEMBRE 2013 - SCANNABUE - SAN GIOVANNI BATTISTA DECOLLATO76

1-1 SETTEMBRE 2013 - SCANNABUE - SAN GIOVANNI BATTISTA DECOLLATO79

1-1 SETTEMBRE 2013 - SCANNABUE - SAN GIOVANNI BATTISTA DECOLLATO53

“IL MONDO PUÒ GUARIRE E RINGIOVANIRE”

Carlo Maria Martini dall'ambone del Duomo di Milano“Domandiamo all’Immacolata di intercedere perché la nostra fede sia un prolungamento del­la sua parola. In questi giorni abbiamo tanto bisogno di entrare nel suo mistero e nel suo cuore, partecipare ai suoi sentimenti di umiltà, mitezza, speranza e al suo sguardo di bontà sul mondo.
Mentre la storia è teatro della lotta contro la potenza delle tenebre occorre rivolgere lo sguardo all’Immacolata Maria, più potente del male, un segno di Dio contro il male.
Il mistero dell’Immacolata, nella sua semplicità, riafferma che nel mondo, al di là dell’apparen­za contraria, c’è una sorgente pura. Da qui deriva il torrente di grazia che può guarire e ringiova­nire il mondo”.

(Card. Carlo Maria Martini, dall’omelia nella solennità dell’Immacolata del 2003 quand’era Arcivescovo di Milano)

1-1 SETTEMBRE 2013 - SCANNABUE - SAN GIOVANNI BATTISTA DECOLLATO80-001

1-Collage206

 1-Collage209

Questa voce è stata pubblicata in GLOBULI ROSSI - CARTOLINE DELLO SPIRITO, GLOBULI ROSSI COMPANY. Contrassegna il permalink.

4 risposte a CORREVA L’ANNO 2015 – RINNOVO CARTA DI FEDELTA’ – Angelo Nocent

  1. lucetta ha detto:

    Rinnovo la mia decisione di offrire ” tutto” a Maria. Mi sembra di procedere lentamente ma se Gesù e Maria vogliono…….possono trasformare anche le mie lentezze. NON DIMENTICO MAI DI PREGARE, sia preghiera vocale che preghiera del cuore. E’ l’unico mezzo per sentirmi vicina ai globuli ed a tutti gli altri. Buon cammino di avvento.

  2. msilvia2 ha detto:

    Posso ancora dire SI, Signore. Va bene, se vuoi.
    Fino a quando…? La candela è ormai esaurita…

  3. angelonocent ha detto:

    “Fai di me una candela” è un chiedere che sia LUI AD ALIMENTARE LA FIAMMA fino all’ultimo respiro, nell’attesa fiduciosa che venga a prenderci per mano.

    Le parole finali della PREGHIERA EUCARISTICA sono come cera che alimenta la fiammella:

    “…fiduciosi nella tua infinita misericordia,
    concedi, o Signore,
    di aver parte nella comunità
    dei tuoi santi apostoli e martiri:
    Giovanni, Stefano, Mattia, Barnaba,
    [Ignazio, Alessandro, Marcellino e Pietro,
    Felicita, Perpetua, Agata, Lucia,
    Agnese, Cecilia, Anastasia]
    e tutti i santi:
    ammettici a godere della loro sorte beata
    non per i nostri meriti,
    ma per la ricchezza del tuo perdono.

    (Il celebrante congiunge le mani e noi con lui diciamo:)

    Per Cristo nostro Signore
    tu, o Dio, crei e santifichi sempre,
    fai vivere, benedici
    e doni al mondo ogni bene.

    E IN UN’ALTRA PARTE SI DICE:

    “…Custodisci tutti noi
    in comunione di fede e di amore
    con il nostro Papa N.
    e il nostro Vescovo N..

    Aiutaci a costruire insieme il tuo regno
    fino al giorno in cui verremo
    davanti a te nella tua casa,
    santi tra i santi,
    con la beata Vergine Maria,
    gli Apostoli [san N.: santo del giorno o patrono],
    e i nostri fratelli defunti
    che raccomandiamo alla tua misericordia. 

    Allora nella creazione nuova,
    finalmente liberata dalla corruzione della morte,
    canteremo l’inno di ringraziamento
    che sale a te dal tuo Cristo vivente in eterno.

    QUESTA E’ LA NOSTRA FEDE.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...