“CHIAMATEMI MADRE” IL GIORNO DOPO – Angelo Nocent

Pictures634

URGENTE – SILVIA E’ MEDICO MA NON BASTA

CHIEDE PREGHIERE PER UNA SITUAZIONE COMPLESSA CHE ILLUSTRA SINTETICAMENTE.

Il precedente articolo del blog parlava della Madonna della Rivelazione. Ad un certo punto si legge che la Madre di Dio dice: “Chiamatemi madre”. Silvia, quasi fosse stato scritto apposta per lei, la prende subito in parola.

In coincidenza, infatti, per complesse situazioni familiari, si trova a non saper dove sbattere la testa, a chi rivolgersi. Questo stato d’animo è noto a Gesù. E, in quel “Chiamatemi Madre” c’è il grido dell’impotente che supplica: “Monstra te esse matremMostrati di essere madre

Collage279

  • GESU’ SA,
  • GESU’ CONOSCE,
  • GESU’ ISPIRA.
  • GESU’ ARRIVA PRIMA DI NOI MA VUOLE IL NOSTRO COINVOLGIMENTO SOLIDALE.
  • NOI: SOSS: Silenziosi Oranti Solidali Sorridenti – come dire che mettono serenamente la loro fiducia in Dio). E’ il Signore che passa e lo Spirito di Gesù vuol dirci qualcosa.  Sono in tanti a piangere.

Downloads770

  • SILVIA; “Scrivo qui perché non so adesso dove altro pregare.
    “Chiamatemi Madre”.
  • SUA FIGLIA: “Io non so, non ho mai saputo pregare.
    Vi chiedo preghiere.
    Urgenti.
    Oggi per Susanna. 16 anni. Domani.
  • Ti prego mamma, almeno domani, riesca. Non abbia altre umiliazioni.
    Ne sarebbe distrutta. Potrebbe suicidarsi.
    Oggi, l’hanno uccisa.
  • Lei studia. Si fa un mazzo così, e la prof: tu non studi.
    E’ la mia bambina…Tu mamma, preghi: domani almeno, ha la verifica di scienze. Ti prego”.

Questa la telefonata di mia figlia: Susanna è la figlia della figlia. Mia nipote. Ha una storia breve, ma dolorosa.

Pregate.
Mia figlia, Luisa, ha 7,8 di hb: anemia da trasfusione immediata.
Stasera il medico di base: subito in PS.
Ovviamente, è a casa, con tutto il resto…
Preghiamo.

San Riccardo Pampuri - Trivolziio

1-2015-08-151

SU FACEBOOK:
https://www.facebook.com/SanRiccardoPampuriGlobuliRossiCompany/?pnref=story 

Questa voce è stata pubblicata in GLOBULI ROSSI COMPANY. Contrassegna il permalink.

5 risposte a “CHIAMATEMI MADRE” IL GIORNO DOPO – Angelo Nocent

  1. lucetta ha detto:

    La verifica di Susanna dovrebbe essere stata stamane? Scusate se sono pignola ma……ho pregato stamane appena ho letto e pregherò.

  2. angelonocent ha detto:

    Comunque sia, il Signore, fortunatamente, ci precede.

  3. msilvia2 ha detto:

    Si, oggi.
    Susanna tornata da scuola, ha detto:mi farò interrogare, per recuperare.
    Ovviamente, la mamma non le ha chiesto altro.
    La situazione è complessa.
    La sorellina di Susi, domani ha una gara di Ginnastica artistica. La mamma deve accompagnarla.

    “Luisa,e tu che fai per te? Non far passare altro tempo … ”
    “Non so…non mi reggo in piedi…”

    Susi, frequenta un po’ un gruppo parrocchiale dove si fanno cose attraenti ma poco c’è di Dio. Il prete dice che almeno così i ragazzi vengono.

    La Fede aiuta…

    Ho l’altro figlio di cui Dio sa i problemi.
    Antonio mio marito, …
    Preghiamo.

  4. angelonocent ha detto:

    LUI CHIAMA LE STELLE PER NOME

    IL GIOBBE IN CRISI con tutta l’amarezza dell’esistenza:

    “L’uomo non compie forse un duro servizio sulla terra
    e i suoi giorni non sono come quelli d’un mercenario?
    Come lo schiavo sospira l’ombra
    e come il mercenario aspetta il suo salario,
    così a me sono toccati mesi d’illusione
    e notti di affanno mi sono state assegnate.”

    LA PREGHIERA DI GIOBBE:

    “Risana i cuori affranti
    e fascia le loro ferite.
    Egli conta il numero delle stelle
    e chiama ciascuna per nome.

    Il Signore sostiene i poveri,
    ma abbassa fino a terra i malvagi.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...